Correzione bozze: quando l’autore ha copiato

Ai redattori che lavorano su riviste e periodici, o correggono testi destinati al web, capita spesso di incorrere in un comune problema: l’autore ha sfacciatamente copiato il suo articolo qua e là da Internet, e a loro resta il compito di smascherarlo e modificare il testo sino a renderlo pubblicabile. Un’operazione importante, che nessuno di noi si spiega perché non stia a cuore all’autore stesso, ma che di certo sta molto a cuore al nostro committente. Andare alla ricerca di parti scopiazzate incollando in Google il testo, frase dopo frase, può funzionare abbastanza bene ma costituisce un’enorme e frustrante perdita di tempo. Dopo avere sperimentato questa difficoltà, ci siamo messi alla ricerca di un sistema più efficace e abbiamo rastrellato la rete a caccia di consigli. Ecco che cosa abbiamo scoperto. La prima ipotesi è che noi disponiamo di un testo completo, e controllando qualche dato ci rendiamo conto che è stato parzialmente copiato da un altro. Se il nostro scopo è confrontare due  ampi brani per individuare le parti in comune, e di conseguenza poterle modificare o almeno segnalare, le migliori possibilitià di cui disporre sembrano essere le seguenti. 1) Molto banalmente, lo strumento “Confronta versioni” di Word. Si apre il documento più recente (nel nostro caso, quello “copiato”); si seleziona dal menu Strumenti > Revisioni > Confronta versioni; si seleziona dall’elenco il file meno recente (nel nostro caso, la “fonte”, copiata in un apposito documento Word). A questo punto si aprirà un nuovo documento che segnalerà, con i “fumetti” tipici delle revisioni, tutte le differenze. A dire il vero troviamo questo sistema piuttosto macchinoso soprattutto per testi lunghi: non è facilissimo riuscire a seguire le differenze fra i due file di origine, e a noi serve soprattutto verificare, all’inverso, le somiglianze. 2) Il software Differences Examiner. Per Mac, gratuito, anche in italiano, consente di inserire in un editor due testi provenienti da qualsiasi tipo di file e metterli a confronto. Il programma evidenzia le parti che coincidono. 3) Consigliato da molti utenti è Winmerge. Per Windows, anch’esso gratuito, consente di aprire due file da confrontare, di cui mette in evidenza le parti differenti. Andiamo tuttavia a monte del problema: un certo testo ci insospettisce e vogliamo scoprire se è stato copiato da Internet, e in che misura: Plagium è un tool gratuito che funziona on-line; permette di inserire un brano, fino a 25000 battute, e di individuare nel web testi uguali o simili. E’ molto veloce e pratico, anche se il livello di approfondimento della ricerca è difficile da valutare in quanto il risultato che il tool restituisce è il link in cui si trova la fonte. Diciamo che se un articolo è stato, come si dice in gergo, “copincollato”, Plagium lo troverà in pochi secondi. Copyscape, ugualmente gratuito, funziona bene per chi ha bisogno di scoprire se un articolo pubblicato sul web è stato copiato da una fonte (o, viceversa, è stato illegalmente usato da altri come base, ma questo è un altro discorso). Simile a Plagium nel concetto, ci sembra però meno intuitivo e accurato e poco utile a chi deve partire da un brano che non si trovi già nella rete. Similar page checker aiuta a confrontare due pagine web inserendo l’Url, ma indica solo quanto alta è la percentuale di somiglianza fra due testi pubblicati online. Può servire per un rapido check, ma non si presta a granché per confrontare due testi capillarmente. Fra tutti i sistemi che abbiamo provato, Un.Co.Ver [il link di recente non risponde, si trovano alcuni download meno ufficiali in rete, non li abbiamo però verificati] ci è sembrato il più comodo. Si tratta di un software che deve essere scaricato e installato; è gratuito e a seconda delle versioni gira sia su Mac che su Windows. Oltre a verificare la presenza di contenuti clonati a partire da un url, permette (e questa è la cosa che serve a noi) di inserire un testo qualsiasi nell’apposito campo e va alla ricerca di testi simili o identici in tutta la rete, indicando il (o i) link di provenienza e la percentuale di somiglianza. Il copiatore seriale sarà così rapidamente smascherato, e il lavoro di editing riparatore notevolmente velocizzato. Per chi lavora con i contenuti di siti web, dà anche la possibilità di scansire l’intero sito. Sarà molto interessante anche per verificare che, laddove la versione italiana passa il test, eventuali traduzioni (penso alle versioni in inglese delle guide turistiche on-line, per esempio) non siano state ricavate da siti già esistenti, e fatte pagare per nuove. Attenzione: non tutte le versioni dei sistemi operativi riescono a supportare Un.Co.Ver.

Advertisements

6 pensieri su “Correzione bozze: quando l’autore ha copiato

  1. Utilissimi come sempre, grazie mille!
    Io per il momento mi sono sempre limitata alle ricerche frase per frase su google, con tanto di risultati sconcertanti: mi chiedo davvero come l’autore non si faccia il minimo scrupolo a copiaincollare da wikipedia senza neanche rielaborare un po’…
    A voi capita spesso?

    • Spessissimo, ma non ci si fa mai l’abitudine. Certe volte ci si trova con un testo in Word in cui è rimasto copincollato il pulsante “modifica” di Wikipedia! Finché è il privato inesperto che vuole mettere insieme un libro e si affida a te per “costruirlo” ok, ma talvolta è gente che è stata pagata per scrivere, e mooolto più di quanto non venga pagato il correttore che riscriverà tutto…

  2. ciao, vorrei un consiglio da voi esperti.
    Io sono una articolista senza sito o blog. Lavoro per terzi. supponiamo debba scrivere un articolo e voglia vedere se su internet ci sono parti del mio articolo già esistenti. come posso vedere senza avere un Url di riferimento da inserire come molti programmi chiedono?
    Il programma uncover che avete segnalato è in inglese e non capisco come devo muovermi. è gratis? mi devo logare nella sezione clienti e poi scaricare il programma? siamo sicuri che non devo pagare nulla? ci sono siti italiani di riferimento? oppure se questo va bene potete indicarmi la procedura per scaricare il programma? Lo so…sono profondamente ignorante in materia, scusatemi…
    grazie per l’aiuto
    paola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...