Correttore bozze sotto il torchio

Com’era fare il correttore di bozze prima che esistessero InDesign, la partita Iva e l’editoria digitale? Giancarlo Petrella sul Domenicale del Sole 24 Ore ha svelato qualche lato nascosto di una professione più antica di quanto si possa pensare.

Ai lettori di questo blog probabilmente sarà scattata prima o dopo la curiosità rispetto agli albori del mestiere: nei tempi passati c’era il correttore, se c’era cosa faceva? Ebbene, non solo un revisore paragonabile a quello contemporaneo esisteva già nel XVII secolo, ma al lavoro intorno a un volume c’erano diverse figure di cui la più elevata, per cultura e posizione all’interno della bottega, costituiva una sorta di mix fra editor e redattore. Spesso costui nemmeno si occupava di refusi et similia, cosa che toccava a un lavorante di grado inferiore, chiamato “scontornatore”: riceveva il manoscritto dall’autore e doveva predisporlo per la stampa spesso procedendo a un durissimo lavoro di “interpretazione” del testo, dando senso e leggibilità prima ancora di eliminare gli errori, inserendo la punteggiatura (che nell’originale non c’era), occupandosi anche di stendere la premessa e tutto l’apparato.

Capitava non di rado che il correttore non correggesse affatto: il tipografo, sempre ansioso di stampare in fretta e arrivare all’incasso, badava ad avere con estrema rapidità un testo da mandare sotto il torchio: poi in un secondo tempo poteva decidere di pubblicare un volumetto da allegare al testo principale, nel quale fossero elencati gli errata corrige. E se tutto ciò vi suona familiare, sappiate che anche le lamentazioni sulla paga e i tempi ristretti di lavorazione non sono cosa tanto recente: già qualche secolo fa Girolamo Ruscelli sottolineava l’impossibilità di trovare tutti gli errori con un’unica lettura e deprecava l’avarizia degli editori…

Annunci

3 pensieri su “Correttore bozze sotto il torchio

  1. Ben tornata!!! Mi mancavano i tuoi aggiornamenti e poi… “scontornatore” non me lo avevano mai detto. Lo metterei al posto di Editor e correttrice di bozze per dire che professione svolgo!!!
    By the way… potresti indicarmi il link del Domenicale cui fai riferimento? Non sono riuscita a trovarlo.
    GRAZIE
    Simonetta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...