Correttori di bozze, spuntatela!

Non è solo un invito a non lasciarvi intimidire dalla cosiddetta crisi, cari correttori di bozze. È anche un consiglio pratico.

Tempo fa ci è capitato di affidare la rilettura di un testo, per un giudizio generale a tempo perso, a un correttore bozze in pensione: uno di quelli della vecchia scuola, verrebbe da dire. Ci ha restituito la stampata con una piccola V vergata a matita rossa sull’angolo di ogni pagina, e facendo ciò ci ha dato l’idea per il post che state leggendo. Questo simbolo serve tanto al redattore quanto all’impaginatore – o al revisore che prenderà in mano le bozze dopo il primo – per verificare con certezza che tutte le pagine siano state lette e corrette e non ne sia sfuggita nemmeno una.

In un romanzo è difficile che si salti un foglio, ma in un ricettario, un report aziendale tutto cifre e tabelle o un testo privo di numeri di pagina l’insidia si fa concreta.

Noi siamo dei tipi rétro: anche se oggi molti correttori ammettono candidamente di correggere i file a video (ed esistono ottimi strumenti informatici per agevolare il processo) noi troviamo che lavorare su carta garantisca un risultato più accurato e sia meno stancante. Ma se preferite comunque il monitor o state eseguendo delle operazioni che lo rendono indispensabile nulla vieta di inventare un trucco analogo per “vistare” ogni pagina del file (potrete sperimentare decine di sistemi diversi, lascio a voi l’esercizio di fantasia). Anzi, se leggete su carta e poi inserite le correzioni nel file di impaginazione o sul Pdf potrete contrassegnare sia le pagine cartacee sia quelle elettroniche, a maggior garanzia. Meglio ancora: segnate in un modo le pagine lette, in un altro quelle le cui correzioni sono state anche inserite. Io, per esempio, ho l’abitudine di spuntare ogni pagina – o addirittura ogni singola correzione, in testi particolarmente “pericolosi” – con una stanghetta obliqua, che diventa una X quando gli interventi che ho annotato vengono riportati nel file.

Il tempo che questa operazione richiede è davvero poco, specie se proporzionato a quello necessario per riparare una doppia saltata…

Advertisements

Un pensiero su “Correttori di bozze, spuntatela!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...