Correzione bozze: refusi imbarazzanti

Quando qualcuno vi dirà che il suo testo non necessita di una correzione bozze, perché è già stato sottoposto al correttore automatico di Word, mostrategli questa immagine.

refuso

Se non fosse stato intercettato, il gustoso refuso avrebbe probabilmente portato – d’estate – una folta clientela al pub di cui si parla. Di certo c’è che l’errore sarebbe sfuggito a qualunque controllo automatico, dal momento che le parole della frase sono tutte, di per sé, “corrette”.

Per restare sul piano dei doppi sensi, il correttore automatico non si sarebbe accorto che al compositore Pierre Boulez stava per essere attribuita una curiosa mania per le gonne (vedi foto qui sotto). Purtroppo non se n’è accorto nessuno, l’articolo è stato stampato così e…  speriamo non se ne accorga nemmeno il diretto interessato.

refuso

In conclusione, ammesso che occorra rammentarlo, l’essere umano non è infallibile ma è comunque più intelligente della macchina. Ricordiamoci di far valere questa dote.

Annunci

Un pensiero su “Correzione bozze: refusi imbarazzanti

  1. Ottimo 😀 Gli ultimi due libri di una piccola casa editrice (piccola anche moralmente) che ho letto avevano errori che il correttore di word avrebbe trovato, quindi non è così scontato che lo usino 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...