Trovare lavoro nell’editoria: marketplace e business speed date

Cercare lavoro come correttore bozze, editor o per qualunque posizione all’interno della grande macchina dell’editoria italiana è un’impresa spesso frustrante. Qualche mezzo per andare oltre il classico invio a tappeto del curriculum esiste, e potrebbe rivelarsi più divertente e fruttuoso.

I marketplace online

Un marketplace è uno spazio di incontro fra chi offre un servizio e chi lo cerca (o cerca collaboratori per completare una proposta di servizio). Alcuni sono dedicati specificamente alle professioni creative e all’editoria.

Doverosa premessa: leggete sempre con molta attenzione le condizioni di iscrizione e le trattenute eventualmente applicate su lavori che vengono commissionati da iscritti al marketplace: i meccanismi possono variare ed è bene che vi assicuriate che soddisfino le vostre esigenze, per non avere sorprese a cose fatte.

Lavoricreativi nasce come spazio nel quale i freelance possano presentare la propria professionalità e (si spera) incontrare committenti che ne abbiano bisogno. Link2me cerca di mettere in comunicazione creativi freelance e aziende. Footwings, che oggi compare sotto il nome di StreetLib, abbastanza recente, nasce per mettere i profili di editor, correttori di bozze, impaginatori, creativi di ogni sorta a disposizione degli scrittori che desiderano autopubblicarsi (ma anche di altre figure del mondo del libro) e che hanno bisogno di una mano per trasformare il proprio manoscritto in un libro vero (noi, per esempio, siamo qui). Altre risorse simili, dedicate ai freelance ma non strettamente specifiche per l’editoria: Xing,  Upwork, Twago. Specifico per i traduttori è Proz, sito affidabile dedicato alla traduzione. Sempre per le traduzioni esiste una directory specifica per i traduttori di letteratura per bambini: la World directory of children’s book translators. Più tradizionale, Cepell fornisce in libera consultazione una banca dati per traduttori editoriali, insieme alla banca dati delle case editrici che può essere comoda per racimolare contatti. A monte di tutto ciò, un profilo Linkedin ben fatto e aggiornato è un ottimo punto di partenza per cercare nuove collaborazioni e far conoscere la propria attività.

Marketplace per la scrittura

Una questione in parte differente riguarda i siti che promettono di mettere in contatto offerta e domanda nel campo della scrittura di contenuti: articolisti, copywriter e blogger che desiderano guadagnare scrivendo per il web possono esplorare le possibilità, per esempio, di Melascrivi, Scribox, Contently, Greatcontent, TextbrokerTextmaster raccoglie il lavoro di copywriter ma anche di revisori e traduttori. In questi casi bisogna prestare particolare attenzione al meccanismo che regola l’effettivo guadagno per accertarsi di aver ben compreso il sistema e di condividerne la logica.

I business speed date

Una strada interessante per conoscere potenziali clienti e pubblicizzare la propria attività consiste nella partecipazione ai cosiddetti “appuntamenti al buio”. I business speed date sono in genere organizzati in associazione a eventi del settore come fiere e convegni (per esempio Librinnovando, Bookcity, il Salone del libro…) e funzionano proprio come gli incontri per cuori solitari: si ha a disposizione un tempo standard per incrociare lo sguardo di un committente, dare il meglio di sé, lasciare la propria brochure sul tavolo e passare oltre. Se non altro si incontra un sacco di gente e spesso c’è l’aperitivo gratis.

Sono benvenuti commenti, recensioni e ulteriori link utili.

 

Annunci

2 pensieri su “Trovare lavoro nell’editoria: marketplace e business speed date

  1. Sono estremamente frustrato. Cerco da mesi qualche lavoro come traduttore o correttore di bozze ma senza risultato. Mando email, cerco tra i vari siti. Scrivo persino a varie case editrici. Non ricevo risposta da nessuno.
    zero.
    Dopo una pessima esperienza editoriale mi ritrovo senza lavoro.

    • Massima solidarietà, purtroppo non è facile trovare lavoro nell’editoria. Forse dovresti verificare che la tua formazione ed esperienza siano “appetibili” e, in caso contrario, cercare di incrementare le tue competenze. In bocca al lupo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...